I focus di un’indagine online

Scoprire bisogni e timori nascosti 
Comprendere i processi decisionali 
Creare azioni mirate di comunicazione 

Il ruolo delle emozioni

Studiare i target nel loro contesto genuino

Perché fare indagini online?

Una ricerca online permette di identificare i target di riferimento e di comprenderne gusti, credenze, comportamenti e atteggiamenti.

Con una survey è inoltre possibile verificare l’efficacia delle attività di un ente o un’azienda, oppure saggiare l’impatto di servizi da migliorare o che verranno presto lanciati sul mercato.

Conoscere i target
con le surveys online

Una buona indagine online è in grado di raccogliere informazioni strategiche sui target di riferimento intercettando opinioni, motivazioni e idee che possono rivelarsi fondamentali per le attività di un’azienda. Ma anche su come i futuri progetti verranno percepiti all’esterno dai diversi pubblici.

DOMANDE

Il padre di tutti i progetti

Il cuore di un’indagine online è il progetto del questionario, vale a dire la formulazione delle domande che verranno sottoposte a un campione rappresentativo. Il disegno della ricerca è infatti il cervello pensante di tutta l’operazione, nella quale nulla può essere improvvisato o lasciato al caso.
Il colpo è uno solo, non può essere sprecato.

Far parlare di sé
con un’ottima ricerca

Una volta pubblicata, un’indagine condotta seriamente diventa anche un ottimo strumento di marketing per fare conoscere la propria azienda al grande pubblico. La buona reputazione generata da un’indagine ben fatta consente di essere apprezzati da un target più qualificato, donando al brand maggiore autorevolezza.

RISPOSTE

Gli esiti di una ricerca

Un buon questionario online permette di identificare i target di riferimento e di comprenderne gusti, credenze, comportamenti e atteggiamenti. Con una survey è inoltre possibile verificare l’efficacia delle attività di un ente o un’azienda, oppure saggiare l’impatto di servizi da migliorare o che verranno presto lanciati sul mercato.

Indagare un contesto reale

Gli atteggiamenti, le abitudini e le scelte di tutti i giorni avvengono in un contesto sociale che è sempre peculiare e che non può mai essere trascurato da un progetto di ricerca.

Le mille decisioni quotidiane

I comportamenti dei consumatori sono ricchi di sorprese se si osserva da vicino l’insieme delle piccole decisioni quotidiane. Quelle che avvengono distrattamente, in modo quasi automatico, e che sono le più predittive ai fini di un’indagine conoscitiva.

Il contributo dei social media

Per studiare meglio i target possono venire in aiuto i social media. Rappresentano infatti networks di pubblici piuttosto omogenei, spesso distinti per attività professionali, che si rivelano molto utili quando si desidera sondare nicchie specifiche.

Alla ricerca del dato latente

Riuscire a intercettare la domanda latente del target è una delle sfide più ambiziose di una ricerca. Un traguardo possibile solo in virtù di un profondo coinvolgimento emotivo.

La potenza narrativa di una ricerca

Le analisi quantitative e qualitative hanno il medesimo scopo: ottenere una profilazione accurata e continua del pubblico. L’obiettivo è entrare nella testa e nel cuore degli utenti target, capire i loro gusti, usare il loro stesso linguaggio e riuscire a pensare in perfetta sintonia con le nicchie e le communities di riferimento.
Qui di seguito alcune delle nostre ultime ricerche.

Indagine smart working

Smart working. Prove tecniche di un insolito strumento

Indagine tra i lavoratori in smart working durante la primissima emergenza Covid

Abbiamo approfittato dei primissimi giorni di emergenza sanitaria per porre importanti interrogativi rispetto all’implementazione definitiva del lavoro a distanza una volta terminati i periodi di lockdown.

Cliente istituzionale – aprile 2020

Ricerca Acca Software Bim

Inchiesta su professionalità, maturità e criticità del Bim

Le aspettative e i timori dei professionisti del Building Information Modeling

Le attese e le preoccupazioni dei professionisti della progettazione architettonica alle prese con l’obbligatorietà del Bim negli appalti pubblici e nell’ordinaria gestione del lavoro.

Acca Software – luglio 2019

Prima indagine sulla flessibilità nel settore delle costruzioni

Specializzazione e frammentazione: come cambia la ricerca di occupazione nel settore edile

Analisi dei comportamenti digitali nella ricerca di lavoro da parte dei lavoratori del settore delle costruzioni. Un mondo sempre più “smart” e tecnologico che si confronta con importanti sfide cognitive.

GeoJob – gennaio 2019

La potenza narrativa di una buona ricerca

Le analisi quantitative e qualitative hanno il medesimo scopo: ottenere una profilazione accurata e continua del pubblico. L’obiettivo è entrare nella testa e nel cuore degli utenti target, capire i loro gusti, usare il loro stesso linguaggio e riuscire a pensare in perfetta sintonia con le nicchie e le communities di riferimento.
Qui di seguito alcune delle nostre ultime ricerche.

Indagine smart working

Smart working. Prove tecniche di un insolito strumento

Indagine tra i lavoratori in smart working durante la primissima emergenza Covid

Abbiamo approfittato dei primissimi giorni di emergenza sanitaria per porre importanti interrogativi rispetto all’implementazione definitiva del lavoro a distanza una volta terminati i periodi di lockdown.

Cliente istituzionale – aprile 2020

Ricerca Acca Software Bim

Inchiesta su professionalità, maturità e criticità del Bim

Le aspettative e i timori dei professionisti del Building Information Modeling

Le attese e le preoccupazioni dei professionisti della progettazione architettonica alle prese con l’obbligatorietà del Building information modeling negli appalti pubblici e nell’ordinaria gestione del lavoro.

Acca Software – luglio 2019

Prima indagine sulla flessibilità nel settore delle costruzioni

Specializzazione e frammentazione: come cambia la ricerca di occupazione nel settore edile

Analisi dei comportamenti digitali nella ricerca di lavoro da parte dei lavoratori del settore delle costruzioni. Un mondo sempre più “smart” e tecnologico che si confronta con importanti sfide cognitive.

GeoJob – gennaio 2019